Assumere più calorie

Dormire poco ti fa assumere più calorie, 385 calorie in più con le notti bianche

Notti bianche, giorni di fame. Il sonno ti fa ingrassare, assumere più calorie, gli scienziati confermano e questa volta vanno oltre, per contare con precisione le calorie in più lasciate ogni giorno dalla privazione del sonno: saranno più o meno 385, lo stesso di una tazza di tiramisù o 4 mezze fette di pane, un regalo aggiuntivo su una scala ma anche senza piacere per il palato. Quindi rimanere svegli è un “peso” per tutto. Un gruppo di ricerca del King’s College di Londra, che ha firmato uno studio pubblicato sull’European Journal of Clinical Nutrition, ha spiegato che i gufi sono generalmente in ritardo.

Per gli esperti, viene immediatamente spiegato un attacco alla vita: la mancanza di sonno incoraggia a mangiare di più durante il giorno, e in particolare ad abusare di più cibi grassi e proteine. E guai a pensare che le notti bianche possano almeno aiutare a “bruciare” l’energia, compensando un maggiore reddito derivante dal “cibo di conforto”. Gli autori dello studio hanno anche cancellato questa speranza: coloro che dormivano meno trascorrevano più tempo con gli occhi ben aperti, ma ciò non implicava una maggiore attività fisica rispetto a quelli che riposavano per una notte intera. Non più calorie consumate.

Assumere più calorie se si dorme poco

Cosa dicono gli scienziati

Gli scienziati sospettano che un sonno insufficiente influisca sugli ormoni, inducendo le persone a mangiare di più per sentirsi sazi. La loro analisi ha mostrato che coloro che dormivano meno di 5 ore e mezza a notte consumavano in media 385 calorie in più al giorno rispetto a quelli che dormivano più di 7. “Se la privazione del sonno a lungo termine continua a tradursi in un maggiore apporto calorico, queste dimensioni potrebbero contribuire ad un aumento “, avverte Gerda Pot, ricercatrice del King’s College di Londra, citata nel” Daily Mail “online.

La causa dell’obesità

“Come è noto – hanno proseguito gli scienziati – la principale causa dell’obesità è uno squilibrio tra calorie inserite e consumate. E questa ricerca si aggiunge alle prove accumulate sul fatto che la mancanza di sonno può contribuire a questo squilibrio. Ridurre il sonno è uno dei più comuni rischi per la salute e potenzialmente modificato nella società di oggi, “dove le notti bianche croniche” stanno diventando sempre più comuni “.

Il team britannico ha ipotizzato il ruolo degli ormoni e dell ‘”orologio biologico” che sincronizza le funzioni corporee con il modello di rotazione della Terra di 24 ore e il modo in cui l’occhio percepisce la luce e l’oscurità. Tutto ciò ha anche una forte influenza sul metabolismo, osservano e quindi su come sentirsi affamati e raggiungere la sazietà. Gli esperti ritengono che “disturbare” l’orologio biologico influenzi il modo in cui gli ormoni chiave come la leptina, che ci dice quando siamo sazi, e la grelina, l’ormone “affamato”, è regolata.

Il prossimo passo è già nel tubo. “Stiamo conducendo uno studio in un gruppo di dormitori corti – ha annunciato Haya Al Khatib, che sta conducendo le ultime ricerche – per esplorare gli effetti del sonno prolungato sull’aumento di peso”.